Dalle Conversazioni EsterE ai Racconti di Guerra

 

Sabato 18 e domenica 19 novembre a Milano, due giornate per provare a comprendere le crisi contemporanee attraverso giornalismo, fiction, fotografia, nuovi linguaggi, all’interno della manifestazione BookCity.

 

La Rassegna Racconti di Guerra, organizzata su iniziativa della Fondazione Cutuli e Fondazione Corriere, in collaborazione con il gruppo di giornaliste di Conversazioni EsterE, si arricchisce quest'anno del Premio Internazionale di giornalismo Maria Grazia Cutuli che verrà consegnato alla giovane giornalista libanese a Jenan Moussa.

 

Il calendario della seconda edizione è dedicato ai Confini, i luoghi cardine lungo i quali spesso si giocano le grandi questioni internazionali che meritano attenzione. La mattanza dei reporter in Messico, la repressione degli intellettuali in Turchia, la nuova minaccia atomica e le speranze del disarmo sono alcuni dei temi di cui si parlerà sabato 18 e domenica 19 novembre. Il panel degli interventi conta illustri nomi della cultura e del giornalismo internazionale, come – tra gli altri – il politologo turco (già prorettore della Sorbona di Parigi) Ahmet Insel, degli scrittori Helena Janeczek, Eshkol Nevo, Dimitri Bontinck, Martin Caparros, Paolo Giordano e della giornalista Cynthia Rodriguez.

 

La rassegna Racconti di guerra nasce dall’esperienza Conversazioni Estere, un laboratorio composto da un gruppo di giornaliste di diverse testate (con il Corriere della Sera anche Radio Popolare, il Foglio, Rivista Studio e Fondazione Oasis) che con competenza e passione si occupano di esteri.

 

Scarica il programma